In tremendo ritardo (avevo promesso la pubblicazione giorni fa), ecco la ricetta “a occhio” del pancake più soffice che mi sia mai venuto!

Foto mia

Ingredienti
(e qui, ragazzi, è davvero approssimata, perché preparandoli sono andata molto a occhio)

  • 1 cucchiaio abbondante di farina di avena integrale

  • 2 cucchiai di farina di cocco (non cocco rapé, eh? farina)

  • 2 cucchiai di farina di riso integrale

  • 2 uova biologiche da galline allevate all’aperto

  • 250 ml latte di riso o meno…non fatelo diventare troppo liquido

  • 1 banana matura

Procedimento

Schiacciare la banana con una forchetta. Aggiungere le uova e sbattere con la frusta (elettrica) fino ad ottenere un composto spumoso. A questo punto aggiungere le farine e ricominciare a sbattere l’impasto aggiungendo contemporaneamente la bevanda vegetale a filo. Quando il composto avrà la consistenza dello yogurt greco, ci siete. Non serve aggiungere bicarbonato o lievito, fidatevi.

Oliate la piastra per crêpes o una padella antiaderente e quando sarà ben calda, versate un mestolo d’impasto e levigatelo usando il mestolo. Lasciar cuocere un paio di minuti a fuoco alto (vedrete le bollicine formarsi sulla superficie). A quel punto, con delicatezza passate la paletta lungo il perimetro, per staccarne i bordi, poi con un movimento deciso fate girare il pancake (è molto soffice e può rompersi se non fate attenzione). Lasciate cuocere un altro minuto sull’altro lato.

Sono così soffici e (per il mio gusto) dolci, grazie alla banana, che io non ho bisogno di aggiungerci sopra alcuna guarnizione, ma mia figlia mi ha detto che con crema di mandorle e miele sono uno sballo!