Restare a casa non è solo una misura necessaria a contenere il virus, ma può diventare un’occasione per impostare uno stile di vita più sano, con piccoli accorgimenti quotidiani, anche alimentari.

L’aggettivo più appropriato e condiviso per descrivere la situazione in cui tutti noi ci troviamo è surreale. Le abitudini e i punti di riferimento che accompagnavano il nostro quotidiano, spesso sottovalutati, si sono improvvisamente trasformati in enormi mancanze che ci lasciano disorientati e impauriti, quando non arrabbiati.

Sensazioni che hanno un profondo impatto anche sulla nostra salute: non è un caso che lo stress prolungato sia uno delle principali cause di assenza dal lavoro in tutta Europa.

È quindi fondamentale, invece, rinforzare le nostre risorse personali per affrontare al meglio la situazione, impostando un corretto stile alimentare e di vita.